Cerca nel blog

martedì 16 febbraio 2016

Presentato a Berlino Genius del debuttante Michael Grandage

Il regista debuttante Michael Grandage dedica la sua opera cinematografica all'editor americano a cui si devono le pubblicazioni di alcuni capolavori della letteratura del '900. Colin nei panni dell'uomo che ha reso celebre Hemingway e Jude in quelli del romanziere Thomas Wolfe. Le due star del cinema hanno detto: "Abbiamo dovuto provare molto. La sfida può ardua è stata quella di aderire alla loro velocità di pensiero". In Italia nei cinema in autunno.
A Berlino approda il “Genius“. Che non è un attore, né un regista e neppure uno scrittore o un artista nel senso classico. Infatti si tratta del primo film su uno dei più grandi editor del secolo scorso, Max Perkins. Senza Perkins forse oggi non avremmo né “Addio alle armi” né “Il grande Gatsby“, e a lui si devono anche    le pubblicazioni di alcuni capolavori di E. Hemingway, F. Scott Fitzgerald e di Thomas Wolfe. Il film, del regista Grandage, qui al primo lungometraggio, è ambientato nello specifico segmento di vita e carriera in cui scoprì e lanciò il talento di Thomas Wolfe, l’eccentrico romanziere morto prematuramente che ispirò nuove sensibilità della letteratura USA, inclusa la Beat Generation.
(cit. http://www.ilfattoquotidiano.it/2016/02/16/festival-di-berlino-genius-presentato-da-firth-e-law-gli-attori-protagonisti-del-film-che-celebra-il-talento-letterario-di-max-perkins/2470537/)

Nessun commento:

Posta un commento