Post

Visualizzazione dei post da Febbraio, 2017

Con Ex Machina l'intelligenza artificiale diventa umana

Immagine
Opera molto interessante quella di Alex Garland, perché ci pone di fronte a degli  interrogativi che hanno un forte riflesso sulla società innovativa in cui viviamo.
Davvero un'intelligenza artificiale può provare dei sentimenti così da potersi sostituire all'uomo?
L’intelligenza artificiale non esiste se non in relazione all’unica intelligenza naturale avanzata che conosciamo, la nostra. Così uno dei più grandi scienziati del mondo convoca un suo sottoposto in una location ai confini del mondo (o meglio nel suo di mondo, in un’incredibile tenuta lontana da tutto) per avere un parere esterno sull’IA che ha creato.

Fin qui tutto normale, la parte interessante sta nel fatto che il grande scienziato è in realtà tale perchè ha creato un motore di ricerca rivoluzionario e da quello ha costruito un impero economico di tecnologia che ora è ovunque (computer, telefoni cellulari…). Insomma è Google e la sua IA quello cui si basa: è intelligente perchè apprende da internet, attinge alle…